menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Partite di Serie B truccate dalla camorra, indagato anche l'ex dorico Peccarisi

Il blitz dei carabinieri di Napoli. Secondo le accuse il clan legato alla Vanella Grassi avrebbe condizionato alcuni match di campionato. Indagato anche l'ex giocatore dorico Peccarisi

NAPOLI - Sono dieci le persone coinvolte in un blitz dei carabinieri del Nucleo Investigativo in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip di Napoli, nell'ambito di una inchiesta coordinata dalla Dda partenopea. Tra questi, due soggetti avrebbero condizionato alcune partite del campionato di serie B giocate dall'Avellino tra il 2013 e il 2014. Coinvolti nell'inchiesta, ma solo come indagati, anche il difensore di Genoa e nazionale Armando Izzo e l'ex giocatore dell'Ancona Maurizio Peccarisi, che ha vestito la maglia biancorossa dal 1999 al 2003, conquistando nel 2000 la promozione nella serie cadetta. All'epoca dei fatti entrambi i giocatori indossavano la maglia dell'Avellino.

GLI ARRESTI - Delle dieci persone arrestate nel corso del blitz, sette sono ritenute responsabili a vario titolo di aver partecipato all'associazione di tipo mafioso della Vanella Grassi, operante nei quartieri a Nord del capoluogo campano. Un'altra è indagata per il favoreggiamento di uno dei capi della consorteria camorristica. Due i soggetti che avrebbero alterato il risultato di partite di calcio professionistico a favore della stessa organizzazione. Per tutti i reati risulta l'aggravante della finalità mafiosa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento