menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I finanzieri con le sigarette sequestrate

I finanzieri con le sigarette sequestrate

Porto: sequestrate sei tonnellate di bionde sotto le arance

Nascoste sotto un carico di arance all'interno di un tir proveniente dalla Grecia, le sigarette, sequestrate dalle fiamme gialle al porto poco prima di Natale, erano dirette verso il Trentino Alto Adige

Anche a fine anno non si ferma l’attività di contrasto al contrabbando dei finanzieri e dei funzionari doganali che operano presso il Porto dorico.  Proprio nei giorni i precedenti al Natale, le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Ancona, in collaborazione con l’Agenzia delle Dogane, hanno fatto nuovamente centro, sequestrando sei tonnellate di sigarette, marca "Raquel" e "Gold Classic", nascoste sotto un carico di arance contenute  all'interno di un autoarticolato proveniente dalla Grecia e  diretto verso il Trentino Alto Adige. Il trasporto era curato da una ditta italiana,  il  conducente del tir, anche lui italiano, è stato arrestato. 

Il valore commerciale al dettaglio delle “bionde” avrebbe fruttato circa 1 milione di euro, con un’evasione dei diritti di confine di ben 875.000 euro. 
Si tratta del trentaduesimo fermo di sigarette di contrabbando presso il Porto di Ancona, dove  i sequestri hanno oltrepassato, fino ad oggi, le 80 tonnellate, per un’evasione accertata di imposte per 11.650.000 euro.
 
 
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento