Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca Porto

Porto: “cimitero di auto” in viaggio per il Montenegro

Quasi 14 tonnellate di carcasse e parti di auto dichiarate "bonificate" ma contenenti in realtà sostanze illecite sono state bloccate e sequestrate da Guardia di Finanza e Agenzia delle Dogane

Un “cimitero di auto” in viaggio (illegale) verso il Montenegro: la Guardia di Finanza e l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Ancona hanno bloccato e sequestrato un carico di quasi 14 tonnellate di carcasse e parti di auto non bonificate, stoccate alla rinfusa in un autoarticolato con targa macedone.
Dagli accertamenti eseguiti, è emerso che gli scarti di auto demolite erano stati spediti da due società pugliesi, specializzate nel trattamento di rottami, con destinazione finale il paese balcanico.

Rifiuti auto porto (1)-2I tecnici Arpam, intervenuti sul posto, hanno potuto verificare come la merce – dichiarata “bonificata”, ossia privata di ogni parte e componente pericolosa – contenesse in realtà sostanze illecite (fluidi refrigeranti e lubrificanti).

I rappresentanti legali delle società italiane mittenti ed il conducente dell’autoarticolato sono stati segnalati all’Autorità Giudiziaria.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto: “cimitero di auto” in viaggio per il Montenegro

AnconaToday è in caricamento