Cronaca

Sequestrato carico di mascherine con valvole, denunciato imprenditore

I dispositivi erano stoccati all'Interporto, oggetto di una sospetta triangolazione per eludere i controlli. Denunciato un imprenditore

Il carico posto sotto sequestro

Sequestrate 70mila mascherine Ffp3, quelle con il maggior grado di sicurezza e destinate in via prioritaria al personale sanitario. Ma, secondo la Guardia di Finanza di Bologna, su segnalazione dei colleghi di Ancona, gran parte di queste mascherine sarebbero poi finite sul mercato, a costi maggiorati. Per questo è stato anche denunciato un imprenditore, titolare di una azienda di antinfortunistica di Falconara Marittima. I militari del nucleo di polizia economica e finanziaria sono arrivati allo stock destinato ad Ancona, sul transito nello scalo merci bolognesi della partita di mascherine.

Secondo quanto ricostruito dalle fiamme gialle, per eludere i controlli, l'azienda avrebbe ordinato le mascherine dalla Cina indicando "che i Dpi fossero destinati a due ospedali campani e a un'associazione della protezione civile umbra" mentre in realtà i pezzi effettivamente ordinati da tali enti sarebbero stati nettamente inferiori. Le mascherine in eccesso all'ordine sono state quindi requisite e distribuite alla Protezione civile, mentre l'imprenditore è stato denunciato per falsa attestazione.

Dalla Cina a Falconara: l'ombra del mercato nero sull'import di mascherine

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestrato carico di mascherine con valvole, denunciato imprenditore

AnconaToday è in caricamento