Sequestrati al porto 370 kg di marijuana dall'Albania

Un autotrasportatore stava cercando di farli entrare nascosti nel doppiofondo del camion. Il valore della merce, piazzata sul mercato, sarebbe stato di 3.5 milioni di euro

Nella tarda serata di martedì le Fiamme Gialle hanno individuato nel porto di Ancona, tra le centinaia di automezzi che giornalmente sbarcano nello scalo dorico, un autoarticolato che trasportava 112 scatole di cartone, perfettamente sigillate con alluminio plastificato, contenenti oltre 370 kg di marijuana, per un valore totale di 3,5 milioni di euro sul mercato illegale degli stupefacenti..

I colli erano stati abilmente occultati in un doppio fondo, ricavato nella parte superiore della telonatura del mezzo arrivato nel corso della giornata, senza motrice, probabilmente dall'Albania.
Il servizio di osservazione, giornalmente disposto fino alle ore serali, ha consentito ai finanzieri di intercettare l'autista nell'atto di agganciare il rimorchio.

Eseguito il sequestro dell'ingente quantitativo di sostanze stupefacenti e del mezzo pesante, il trasportatore, un cittadino albanese, è stato tratto in arresto e trasferito al complesso carcerario di Monte Acuto, dove dovrà rispondere del reato di traffico internazionale di sostanze stupefacenti.

Al servizio ha collaborato anche personale dell'Agenzia delle Dogane.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

Torna su
AnconaToday è in caricamento