Maxi sequestro di botti in città, vendevano i prodotti senza la licenza: denunciati marito e moglie

Il materiale è stato trovato all’interno di un magazzino in zona Montacuto, privo dell'autorizzazione ad uso commerciale, di proprietà di due coniugi

Gli agenti della Squadra Mobile e la Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale hanno sequestrato un ingente quantità di fuochi artificiali scaduti di validità e privi del marchio CE. Il materiale è stato trovato all’interno di un magazzino in zona Montacuto, privo dell'autorizzazione ad uso commerciale, di proprietà di due coniugi.

Entrambi non avevano l'autorizzazione prefettizia e la licenza commerciale per la detenzione e la vendita dei fuochi d'artificio, stoccati senza rispettare le norme di sicurezza, rappresentando così un potenziale pericolo per la sicurezza pubblica. I due coniugi sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria.     

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento