menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Senigallia: la polizia sequestra fucili, revolver e munizioni

Uno dei soggetti non custodiva le armi in modo proprio, mentre per il secondo erano venuti meno i requisiti psicofisici. In entrambi i casi, dopo il ritiro, sono state avviate le procedure per la revoca della licenza di porto d'armi

Gli agenti del Commissariato di Senigallia hanno effettuato due significative attività di ritiro cautelativo di armi e munizioni a carico dei due persone ritenute pericolose, secondo quanto previsto dalla normativa sulle armi attualmente vigente.

Il primo soggetto, a cui sono state  ritirati quattro fucili e numerosi proiettili, è un residente dell’hinterland senigalliese da tempo in possesso di licenza di caccia ma più in possesso dei requisiti per la custodia delle armi, conservate in un luogo accessibile anche ad un familiare che, dalle attività di polizia effettuate dal Commissariato, risulta essere pregiudicato.

Nell'altro caso, invece, il soggetto, cui sono state ritirati due fucili, un revolver, un cinturone da cacciatore, nonché numerosi proiettili,  è risultato essere non più idoneo alla detenzione di armi in quanto dagli accertamenti effettuati, su iniziativa della polizia amministrativa, sono venuti meno i requisiti psicofisici richiesti dall'attuale normativa.

In entrambi i casi, dopo il ritiro effettuato dai poliziotti, sono state avviate le procedure per la revoca della licenza di porto d'armi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento