rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Cronaca Porto

Porto, non si ferma il fiume di droga: sequestrati 350 kg di marijuana

L'autista, fermato, aveva dichiarato di stare trasportando mobili, olio di oliva e porte. Ma un sospetto odore di caffè ha attirato l'attenzione del personale dell'Ufficio delle Dogane di Ancona e della Finanza

L’Ufficio Dogane e la Guardia di Finanza di Ancona mettono a segno un altro sequestro record, scoprendo al porto dorico 350 kg di marijuana all’interno di un autocarro greco condotto da un cittadino ellenico. Venduto sul mercato, lo stupefacente avrebbe fruttato ben 3 milioni e mezzo di euro.

Fermato per il regolare controllo al varco Da Chio, dopo le domande di rito ai fini doganali e valutari, il conducente aveva dichiarato di essere giunto nel porto di Ancona per effettuare un trasporto in Italia e Germania di varia merce: mobilio, olio di oliva e porte.
Il mezzo, tuttavia, emanava un insolito aroma di caffè, sostanza spesso usata dai trafficanti nel (vano) tentativo di sviare i cani antidroga: i mobili in questione, infatti, sono risultati “farciti” da 159 panetti di marijuana.

Il conducente del mezzo è stato tratto in arresto e condotto alla casa circondariale di Montacuto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto, non si ferma il fiume di droga: sequestrati 350 kg di marijuana

AnconaToday è in caricamento