Cronaca

Montemarciano: imprenditore evade 1milione in tasse

Nei guai un noto imprenditore operante nel campo dell'edilizia nel comune di Falconara: vendeva appartamenti chiedendo soldi in nero. Sequestrati immobili e capannoni

Le Fiamme Gialle di Senigallia, sotto la direzione della Procura della Repubblica di Ancona, nell’ambito di una più ampia indagine di polizia giudiziaria in materia di reati tributari, hanno eseguito numerose perquisizioni locali nei comuni di Montemarciano e Falconara Marittima, che hanno portato al sequestro di immobili e capannoni industriali per un valore complessivo di 1.100.000 euro.
I beni sono stati sottratti ad un noto imprenditore operante nel campo dell’edilizia nel comune di Falconara Marittima, grazie al meccanismo della cosiddetta “confisca per equivalente” (sequestro di beni pari al valore della cifra evasa).

Partendo dall’attività investigativa svolta su un caso di presunta corruzione nel comune di Montemarciano, è stata approfondita la posizione dell’imprenditore, titolare di due società coinvolte nella vicenda.
Le indagini, sviluppate anche attraverso accertamenti bancari, hanno permesso di accertare un particolare “modus operandi” nella vendita degli appartamenti, consistente nel richiedere somme in contanti - ovviamente in nero - ai potenziali acquirenti all’atto del contratto preliminare.

Di conseguenza, anche le società hanno dichiarato fiscalmente ricavi ampiamente inferiori a quelli reali, evadendo imposte per l’ammontare “equivalente” di 1milione e 100mila euro.

Le indagini dirette dai Sostituti Procuratori della Repubblica di Ancona, Dr. Paolo Gubinelli e Dr. Andrea Laurino, sono tuttora in corso al fine di accertare altre possibili condotte delittuose.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montemarciano: imprenditore evade 1milione in tasse

AnconaToday è in caricamento