menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Porto: sequestrati 40mila gelati “tarocchi” pronti a invadere l’Italia

L'attenzione delle Fiamme Gialle è stata attirata dalla dicitura (sgrammaticata) riportata sulle confezioni, ovvero "La verra gelateria toscana". In realtà i gelati erano stati interamente prodotti in Grecia

Più di 40 mila gelati “tarocchi” – oltre 2mila e 200 le confezioni  - stivati all’interno di un autoarticolato con targa bulgara, sbarcato da una Motonave proveniente dalla Grecia e condotto da un soggetto greco, erano pronti a invadere l’Italia. Ci hanno pensato la Guardia di Finanza di Ancona e l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli a scoprire e fermare il carico.

L’attenzione delle Fiamme Gialle è stata attirata dalla dicitura riportata sulle confezioni, ovvero “La verra gelateria toscana”. Questa infatti, seppure connotata da un errore ortografico, appariva idonea ad indurre in inganno i consumatori finali circa l’effettiva origine dei gelati, che, come attestato dai documenti di trasporto, erano stati prodotti interamente in Grecia.

Una volta immessi sul mercato, i gelati, destinati ad un’azienda operante in Toscana ed amministrata da un soggetto italiano, avrebbero reso una somma superiore ai 50mila euro.
Segnalato all’autorità giudiziaria il responsabile dell’importazione dovrà rispondere dell’accusa di introduzione nel territorio di articoli merceologici con segni mendaci.

L’azione di Finanza e Dogane ha consentito di tutelare non solo i consumatori, ma anche tutti quei produttori e quegli artigiani che hanno fatto del “made in Italy” un vero e proprio brand.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento