Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Porto: sequestrati 1600 kg di cozze pescate di frodo, multe a due pescatori

Nell'ambito di una importante operazione di controllo in mare ed in ambito portuale i militari della Guardia di Finanza di Ancona hanno operato un maxi sequestro di "moscioli" in tre distinte attività di servizio

Le cozze sequestrate al porto di Ancona

Nell’ambito di una importante operazione di controllo in mare ed in ambito portuale i militari della stazione navale della Guardia di Finanza di Ancona, comandati dal tenente colonnello Pietro Spanò, hanno operato un maxi sequestro di  “moscioli” in tre distinte attività di servizio.

Nella prima, è stato sorpreso all’interno del porto dorico un cinquantenne di origine siciliana a bordo di un natante da diporto mentre pescava in frodo: i finanzieri hanno sequestrato sia l’attrezzatura subacquea che 600 kg di cozze, infliggendo una sanzione amministrativa di 1000  euro.

Un altro pescatore sportivo è stato poi colto sul fatto con 400 kg di mitili pescati in acque precluse (anche per lui stessa multa), mentre nel corso della terza operazione  l’equipaggio di una motovedetta ha individuato presso la diga foranea del porto una imbarcazione con a bordo altri 600 kg dei noti molluschi: anche in questo caso i finanzieri  hanno sequestrato l’attrezzatura e ributtato in mare il pescato, in quanto ancora vivo.

Il quantitativo complessivo dei moscioli sequestrati sarebbe stato  immesso sul mercato nero.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto: sequestrati 1600 kg di cozze pescate di frodo, multe a due pescatori

AnconaToday è in caricamento