Cronaca Stazione

Stazione: clochard stroncato da un malore nella sala d'attesa

"Mosè" era una figura conosciuta nel modo degli homeless dorici, e beneficiava regolarmente dei servizi caritativi messi a disposizione dalla Mensa del Povero di Padre Guido

E’ stato con ogni probabilità un malore a stroncare il clochard che domenica sera è deceduto nella sala d’attesa della stazione ferroviaria di Ancona. L’uomo, “Mosè”, un cittadino tunisino di 52 anni, era una figura conosciuta nel modo degli homeless dorici, e beneficiava regolarmente dei servizi caritativi messi a disposizione dalla Mensa del Povero di Padre Guido. A riportare la notizia è il Corriere Adriatico.

Ad accorgersi del decesso l’addetto alla video-sorveglianza, che come tutti i lavoratori della stazione conosceva l’uomo. Immediato l’intervento di PolFer e soccorsi del 118, ma purtroppo per Mosè non c’era più niente da fare.

Cordoglio è stato espresso, su Facebook, anche dall'associazione "Casa de Nialtri", vicina alle istanze dei senza casa, che è tornata a chiedere a gran voce un aumento delle politiche sociali da parte del Comune.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stazione: clochard stroncato da un malore nella sala d'attesa

AnconaToday è in caricamento