«Chiediamo scusa per il male fatto, ma non siamo responsabili della strage»

Nel giorno della prima sentenza sulla strage di Corinaldo hanno parlato gli imputati della gang di rapinatori, rendendo dichiarazioni spontanee

All'uscita della sentenza della Strage di Corinaldo

Nel giorno della prima sentenza sulla strage di Corinaldo hanno parlato gli imputati della gang di rapinatori della Bassa modenese, rendendo dichiarazioni spontanee. «C’erano due Haddada, uno che lavorava e uno che usava cocaina e per me confessare questo è difficile - ha detto Souhaib Haddada - Chiedo scusa per i miei errori, vorrei essere aiutato e chiedo scusa per quello che ho fatto mentre ero sotto effetto dello stupefacente. Loro non ci sono più, non posso fare niente, ma non sono responsabile, io non ho fatto nulla».

«Da quando sono stato arrestato ne ho sentite tante - ha detto Cavallari- Io sono un essere umano, mi dispiace per quello che è successo, ma non credo di avere colpe. Io i miei errori li voglio pagare, ma finché mi resterà un filo di voce continuerò a gridare la verità di Corinaldo. Non sono stato io a gestire il gruppo».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Mi dispiace tantissimo x quella serata li - ha detto Moez Akari - Sono stato malissimo. I miei genitori pensavano di avere un figlio perfetto, alla fine hanno visto com’era per colpa di alcune amicizie sbagliate e la droga». 

Video - Il commento del Procuratore capo di Ancona Monica Garulli

Video - Parla papà Giuseppe: «Mio figlio sotto un lenzuolo, mi aspettavo più severità»

I condannati chiedono scusa: «Ma non siamo responsabili della strage»

Strage di Corinaldo, la sentenza dei 6 rapinatori della banda dello spray 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in mare, malore mentre si trova in acqua: muore un 69enne

  • Addio Tiziana, sconfitta da un male spietato: una vita dedicata al suo ristorante

  • Ladri scatenati, scappano con oro e Rolex: i residenti scendono in strada armati

  • Racconto-choc di una bimba in spiaggia: «Volevano rapirmi». Indagini in corso

  • Crolla una parte del controsoffitto dopo il temporale, la palestra chiude

  • Si lancia dalla finestra, trovato nudo in strada: anziano grave in ospedale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento