Cronaca Senigallia

Tuffo choc in piscina, dramma a Ferragosto: istruttore rischia di perdere l'uso delle gambe

Il 36enne è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico: stava trascorrendo il giorno di festa in una villa con gli amici

Foto di repertorio

SENIGALLIA - E’ ricoverato in prognosi riservata e ora rischia di perdere l’uso delle gambe un istruttore di fitness rimasto gravemente ferito dopo un tuffo choc in piscina. Sono stati momenti drammatici quelli vissuti nel giorno di Ferragosto in una villa lungo la Corinaldese.

Il 36enne residente nel Senigalliese stava trascorrendo il pomeriggio a casa di amici quando è avvenuto l’incidente: dopo un tuffo, ha battuto violentemente la testa e la schiena, ma non ha mai perso conoscenza. Quando è stato soccorso dai presenti, ha raccontato che non sentiva più la sensibilità alle gambe, per questo è stato allertato il 118.

Portato all’ospedale di Torrette in ambulanza in codice rosso, il 36enne è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico: la prognosi è riservata, ma non è in pericolo di vita. Quello che preoccupa è la ripresa della funzione deambulatoria. Sul luogo dell’incidente sono intervenuti anche i carabinieri che hanno accertato come l’infortunio sia stato accidentale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tuffo choc in piscina, dramma a Ferragosto: istruttore rischia di perdere l'uso delle gambe

AnconaToday è in caricamento