Senigallia, tenta la truffa dello specchietto: denunciato un 28enne

I Carabinieri della Compagnia di Senigallia hanno denunciato in stato di libertà uomo di 28 anni per tentata truffa aggravata. Le indagini sono partite dalla denuncia di una donna di 52 anni

I Carabinieri della Compagnia di Senigallia hanno denunciato in stato di libertà un ventottenne di Noto (SR) per tentata truffa aggravata. Le indagini sono partite dalla denuncia di una donna, 52enne, di Senigallia.

La stessa ha riferito ai Carabinieri della locale Stazione che verso le 10:30 di questa mattina, mentre percorreva via Capanna alla guida della propria autovettura OPEL Agila, era stata affiancata da una SEAT Ibiza, di colore grigio metallizzato, ed aveva udito un rumore come se la sua auto fosse stata colpita da qualcosa. Il conducente della Seat le aveva fatto cenno di fermarsi indicando lo specchietto retrovisore esterno sinistro che presentava lo specchio rotto e facendole credere di essere stato urtato dalla sua auto. Dopo essersi fermata non avendo ben capito quello che era successo, l’uomo con una certa insistenza le aveva chiesto la somma di 150 euro a titolo di risarcimento del presunto danno subito. La denunciante nonostante fosse stata inizialmente tentata di pagare, al solo fine di non procedere con la denuncia alla propria compagnia di assicurazione, si era accorta che sulla portiera posteriore destra della sua auto era presente una piccola ammaccatura forse causata dal lancio di un oggetto con cui era stato provocato il rumore dell’urto. Quindi aveva deciso di fare chiarezza sull’accaduto chiamando il “112” e chiedendo l’intervento di una pattuglia dei Carabinieri. L’uomo, con la scusa di non poter perdere tempo ad attendere l’arrivo dei Carabinieri diceva che non voleva più essere risarcito, allontanandosi dal posto con la sua auto. La donna aveva però memorizzato la targa, così da avvertire i Carabinieri giunti sul posto.

Le indagini svolte sulla targa mediante le banche dati in uso ai Carabinieri hanno consentito di identificare il proprietario della SEAT Ibiza. I Carabinieri hanno quindi provveduto ad acquisire la fotografia dell’uomo ed utilizzando altre fotografie di persone molto rassomiglianti, fornito un album fotografico alla visione della querelante. La donna ha riconosciuto il truffatore nella foto dell’intestatario della SEAT Ibiza. Si tratta di un ventottenne nato a Foggia e residente a Noto in provincia di Siracusa.

Lo stesso è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Ancona per tentata truffa aggravata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

Torna su
AnconaToday è in caricamento