Cronaca

«Un'offerta per i sordomuti», ma erano finti volontari: la polizia scopre la truffa

Con la scusa di raccogliere donazioni per una fantomatica associazione, i due ragazzi spillavano denaro ai clienti di un centro commerciale

Foto di repertorio

SENIGALLIA - Chiedevano offerte per una fantomatica associazione dedita all’assistenza di sordomuti: i finti volontari sono stati scoperti e allontanati dalla polizia. Nei guai sono finiti due trentenni romeni, da tempo in Italia e non nuovi a raggiri simili. A segnalare la loro presenza al 113 sono stati alcuni cittadini e commercianti al Cesano, nei pressi dello shopping center. Le Volanti del commissariato di Senigallia sono giunte sul posto per acquisire le testimonianze e le immagini della videosorveglianza: tutti parlavano dei due ragazzi che con modo insistente avvicinavano i clienti all’ingresso del centro commerciale, pretendendo donazioni per i sordomuti. Gli agenti sono riusciti a risalire all’auto con cui la coppia era arrivata nel parcheggio per poi allontanarsi in direzione Fano. I due romeni sono stati rintracciati ed è emerso che in passato avevano rimediato denunce per truffe simili, in varie regioni d’Italia. A seguito della segnalazione, il questore ha disposto per entrambi l’allontanamento per 3 anni dal Comune di Senigallia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Un'offerta per i sordomuti», ma erano finti volontari: la polizia scopre la truffa

AnconaToday è in caricamento