Alessandra e Carlo sposi, luna di miele insieme ai terremotati

Entrambi volontari della Croce Rossa, si sono sposati sabato 29 ottobre a Senigallia. Come luna di miele hanno deciso di dare il loro aiuto alle popolazioni terremotate

Alessandra e Carlo, foto Facebook

Un viaggio di nozze inconsueto, dove si abbracciano amore e solidarietà. E' questa la storia di Alessandra Ciarloni e Carlo Osimani. Entrambi volontari della Croce Rossa, si sono sposati lo scorso 29 ottobre. La loro unione è nata e cresciuta sotto il segno della Croce Rossa che li ha fatti conoscere. Per i due giovani è stato naturale partire la mattina seguente per Camerino, uno dei centri maggiormente colpiti dal sisma. Ora Alessandra e Carlo lavorano in una cucina, che sforna ogni giorno circa 1500 pasti, sfamando chi vive nel palazzetto dello sport dell'Università.

«C’è chi fa le bomboniere solidali, noi invece abbiamo scelto il viaggio di nozze solidale». A parlare è Alessandra, volontaria della Croce Rossa Italiana di Ancona e novella sposa. «Abbiamo pronunciato il fatidico “Sì!” sabato 29 ottobre al Comune di Senigallia. Dopo la scossa della mattina dopo, che come le altre abbiamo sentito anche noi molto bene, la scelta è stata sempre, condivisa e chiara: dovevamo fare qualcosa per le comunità colpite dal terremoto». Nessun dubbio quindi. Bisognava aiutare e mettersi al servizio di chi ora vive nel terrore e nella solitudine. «Staremo qui fino a domenica 6 novembre - continua Alessandra - Quando lo abbiamo detto ad amici e parenti non ci volevano credere». Una storia speciale, creata da due persone che amano e vivono per il prossimo. Il loro atto d'amore è fatto di una materia sempre più rara. Il loro splendido percorso d'amore li ha portati fino a Camerino dove sono in prima linea per aiutare le popolazioni terremotate. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

  • Pauroso incidente a Sappanico, dell'auto rimane solo la carcassa

  • «Democrazia sospesa dai Dpcm, ora querele contro chi li applica: polizia e sindaci»

Torna su
AnconaToday è in caricamento