Il Summer Jamboree diventa maggiorenne e si regala Elvis: edizione 2017 al via

Due giorni in più, palco anche in piazza Garibaldi e treni speciali per partecipare alla festa rock di Senigallia. Il sindaco Mangialardi: «L'evento più importante delle Marche»

da sinistra Alessandro Piccinini, Rossano Bartoli (Lega Filo d'Oro), il sindaco Mangialardi, l'assessore Pieroni e Angelo Di Liberto

La chitarra utilizzata al Comeback Special 1968, vestiti di scena, l'ultimo libro letto e la banconota utilizzata come segnalibro. Il foglio del congedo e abiti di scena. Saranno ben 95 i cimeli del Re. Elvis rivive a Senigallia in una mostra allestita come ciliegina sulla torta della 18esima edizione del Summer Jamboree. Della serie, visto che la grande festa del rock in riviera è diventata maggiorenne vale la pena di farle un regalo che non di dimentica facilmente. Mostra che sarà aperta dal 22 luglio fino al 6 agosto a Palazzetto Baviera, recentemente restaurato in piazza del Duca, e «dal valore assicurativo di ben 2,56 milioni di euro» fanno sapere gli organizzatori. L'ultima Cadillac posseduta dalla Leggenda sarà parcheggiata in piazza Garibaldi, nuova location del park della auto americane pre '69. Edizione con tante novità. Compreso l'impegno della Regione Marche a fornire treni speciali per il rientro a casa dopo la festa. Dal 29 al 6 ci saranno treni regionali all'1.20 diretti a San Benedetto e all'1.35 verso Rimini. Orario posticipato alle alle 3.20 (San Benedetto) e 3.35 (Rimini) il 3 agosto in occasione della festa hawaiana. Scorrendo il ricco programma di eventi – da mercoledì 26 luglio a domenica 6 agosto – troviamo un mix di grandi personaggi del passato ma anche nuove proposte. Il leggendario Roy Gaines, chitarrista tra gli altri di Billie Holiday e Ray Charles, sarà sul palco del Foro Annonario il 28 luglio. Chris Montez, cui anche i giovanissimi Beatles prima di sfondare fecere da spalla, è atteso per il giorno successivo mentre per la prima volta in Europa, il 30, si esibiranno i Del Satins di Stan Zizkae. «Si va dagli anni '30 all'inizio degli anni '60 – spiega Angelo Di Liberto, storico direttore artistico della manifestazione – con artisti importanti e gruppi giovani che arrivano anche dalla Cina, dall'Australia. I generi? Quest'anno ci siamo regalati anche un coro gospel che la prima domenica di Jamboree (il 30, dalle 18.45ndr) si esibirà alla fine della messa al Duomo. Non mancheranno le grandi partecipazioni: per il Rock'n'roll Revue del 5 agosto è atteso anche Gino Santercole, autore di Una carezza in un pugno, che arriverà a Senigallia appositamente per suonare con tutti i protagonisti del Jamboree». Atteso anche Greg (il Claudio Gregori del duo Lillo & Greg) con i suoi Frigidaires e, chissà, Renzo Arbore, vicino alla manifestazione per gusti e anche per il comune sostegno alla Lega del Filo d'Oro.

Tutto il programma ma anche gli orari dei trasporti, le aree parcheggio, i treni speciali, le attività commerciali convenzionate saranno facilmente raggiungibili attraverso una nuova app che a breve sarà lanciata sulle piattaforme Ios e Android. «Quello che cerchiamo di fare ogni anno – commenta Alessandro Piccinini, organizzatore dell'evento - è alzare asticella. Ogni anno ci siamo sempre rimessi in discussione e se oggi questo evento ha locandine nei locali di Miami, se c'è gente che ci scrive da New York e perché, da ragazzi di provincia, abbiamo sempre sognato in grande per proiettare il nostro territorio a livello internazionale. Negli anni le persone, dopo aver visitato Senigallia, sono tornate nelle Marche al di là del Jamboree. Chi per le vacanze ma c'è chi ha comprato casa, chi si è sposato qui da noi». Un evento che negli anni è stato capace di catalizzare interesse e pubblico (circa 400mila quelle stimate per le edizioni 2015 e 2016). "Non è un caso – rilancia il sindaco Maurizio Mangialardi – che la rivista National Geographic di questo mese dedichi ben 10 pagine a Senigallia e a questo evento. Nelle Marche ci sono tanti eventi importanti ma questo è il più grande per numero di presenze: una proposta di alto profilo che ogni anno trova grande legame con la città e il territorio. Non un evento solo di Senigallia, dunque, ma un traino per tutte le Marche». Tant'è che le Marche, parliamo di Regione, ha contribuito finanziando i treni speciali. «Quando ci è stato chiesto da organizzare i trasporti – ammette l'assessore regionale al Turismo, Moreno Pieroni - abbiamo pensato di intervenire con le ferrovie ed elaborato questo progetto anche economicamente importante. Il segnale che dobbiamo dare è che le Marche colpite dai terremoto si sono rimesse in moto: il Summer Jamboree è un evento che dà forte promozione a tutto il nostro territorio». 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Guida l'Espresso 2020, due ristoranti anconetani tra i 10 migliori d'Italia: la classifica

  • Schianto nella notte, scooter travolto da una Harley Davidson: muore a 17 anni

  • Precipita dal 5° piano della sua palazzina, gravissima una ragazza di 20 anni

  • Addio Elia, morto a 17 anni in sella al suo scooter: una comunità intera sotto choc

  • Aggressione in piazza, donna tira varichina in faccia ad un passante: resta ustionato

  • Colto da un infarto in auto, choc nel parcheggio del centro commerciale

Torna su
AnconaToday è in caricamento