Cronaca

Senigallia, ruba un giaccone da 160 euro al centro commerciale: arrestato un giovane

Il giubbotto recuperato, venduto ai saldi al prezzo di 160 euro, è stato restituito al titolare del punto vendita dai Carabinieri, che hanno poi accusato il giovane di furto. Dovrà risponderne per direttissima

Carabinieri di Senigallia

Fa finta di provare due giubbotti e se ne va via senza pagarne uno. Arrestato un giovane. E’ successo tutto martedì 5 gennaio. A far scattare le manette i Carabinieri di Senigallia, che hanno arrestato un 25enne tunisino per furto aggravato. Il giovane, con piccoli precedenti, è residente in provincia di Ragusa ma da anni abita nella provincia di Ancona tra Senigallia e Falconara Marittima. L'arresto è stato convalidato. Il giudice ha disposto l'obbligo di dimora dopo che l'avvocato Jacopo Saccomani aveva chiesto i termini a difesa del suo assistito. Il processo è stato rinviato a fine febbraio.

L’arresto è avvenuto intorno alle 18:30 di martedì 5 gennaio, nel parcheggio del centro commerciale “Il Maestrale” di Cesano sulla Statale adriatica nord. Il giovane poco prima era entrato nel negozio “Conbipel” e si era interessato ad alcuni giubbotti di pelle in vendita ai saldi. Poi, approfittando anche della presenza nel negozio di altri clienti, ne aveva presi due fingendo di andarli a provare nel camerino. Dopo qualche minuto é uscito dal camerino con un solo giubbotto che andava ad appendere all’espositore ed è poi uscito dal negozio.

Ma una commessa, insospettita, ha controllato subito dopo il camerino, scoprendo sul pavimento la presenza di una placca antitaccheggio danneggiata mentre il secondo giubbotto non c’era. E’ così scattata la chiamata al 112. All’arrivo, i Carabinieri hanno notato un giovane andarsene di gran carriera e hanno capito che era lui. Il presunto ladro ha superato i guardrails attraversando la statale e facendo perdere per qualche istante le proprie tracce. Ma con l’aiuto di un carabiniere in borghese che si trovava per caso nella galleria del centro commerciale, la pattuglia ha ritrovato il sospettato nei pressi della rotatoria e lo ha bloccato.

L’immediata perquisizione sul posto ha accertato come il giovane avesse staccato la placca antitaccheggio di uno dei due giubbotti di pelle che aveva portato dentro al camerino, sciogliendo con la fiamma di un accendino una delle due parte di cui è costituto il dispositivo. Poi aveva indossato il giubbotto sotto il proprio giaccone coprendolo alla vista e dopo aver lasciato l’altro giubbotto si era allontanato dal negozio. Il giubbotto recuperato, venduto ai saldi al prezzo di 160 euro, è stato restituito al titolare del punto vendita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senigallia, ruba un giaccone da 160 euro al centro commerciale: arrestato un giovane

AnconaToday è in caricamento