menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Comune di Senigallia

Il Comune di Senigallia

Senigallia, petardo in Comune durante la seduta del Consiglio

Sul posto sono giunti gli agenti della Digos che hanno visionato i filmati per risalire ai responsabili del gesto. L'esplosione ha provocato alcuni danni alle vetrate che sono andate in frantumi

SENIGALLIA - Paura nella serata di ieri, per un petardo esploso fuori dalla porta della sala consigliare, mentre era in corso una seduta del Consiglio. 

Sul posto sono giunti gli agenti della Digos che hanno visionato i filmati per risalire ai responsabili del gesto. L'esplosione ha provocato alcuni danni alle vetrate che sono andate in frantumi.

«Spero in uno scherzo o una goliardata, ma purtroppo penso che possa trattarsi di un vero e proprio atto di intimidazione - ha commentato il sindaco Maurizio Mangialardi - Quanto accaduto è molto grave e non va minimizzato. L’esplosione avvenuta a ridosso dell’aula dove erano in corso di svolgimento i lavori del consiglio avrebbe potuto davvero far male a qualcuno. Non va poi sottovalutato l’aspetto simbolico: chi ha lanciato il grosso petardo ha scelto di colpire quello che per definizione rappresenta il luogo della vita pubblica e democratica della città. Una ferita per la nostra comunità, che spero possa essere rimarginata dalla condanna forte, unanime e inequivocabile da parte di tutte le forze politiche e sociali della città. Pur nell’aspro confronto dialettico, l’amministrazione e il consiglio comunale hanno sempre lavorato e continueranno a lavorare nell’interesse dei cittadini. Dimostrazione ne sia il voto favorevole dato proprio ieri, poco prima dell’esplosione, da alcuni consiglieri di opposizione a importanti provvedimenti urbanistici proposti dalla maggioranza. Sono quindi certo che nessuno si lascerà intimidire da episodi pericolosi, sciocchi e soprattutto inutili come questo». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento