La "Vergine delle Rocce" di Leonardo è a Senigallia

La "Vergine delle rocce" è stata collocata nella sua sede espositiva dove, da venerdì 28 ottobre, sarà visibile al pubblico

SENIGALLIA - Il capolavoro di Leonardo Da Vinci, la “Vergine delle rocce” (già collezione Chéramy), cui è dedicata la sezione speciale dell’attesissima mostra “Maria Mater Misericordiae”, è giunto questa mattina a Senigallia. Ad attenderlo a Palazzo del Duca il sindaco Maurizio Mangialardi, l’assessore alla Cultura Simonetta Bucari, il presidente del consiglio comunale Dario Romano, e il professor Giovanni Morello, curatore della mostra insieme al professor Stefano Papetti.

Dopo l’espletamento delle pratiche burocratiche da parte dell’Agenzia delle Dogane, la “Vergine delle rocce” è stata collocata nella sua sede espositiva dove, da venerdì 28 ottobre, sarà visibile al pubblico insieme alle opere dei maggiori artisti rinascimentali provenienti dalle più prestigiose raccolte museali quali i Musei Vaticani, la Galleria degli Uffizi, la Pinacoteca Nazionale di Siena, la Galleria Nazionale delle Marche, la Galleria Borghese di Roma, il Museo Nazionale di Capodimonte a Napoli, l’Accademia Carrara di Bergamo. «Questa mattina – ha affermato il sindaco Mangialardi – abbiamo avuto l’onore di vivere un’emozione indescrivibile. Con la “Vergine delle Rocce” la mostra delle opere che i grandi maestri del Rinascimento hanno dedicato al sentimento devozionale per Maria, Madre Misericordiosa, si impreziosisce ulteriormente, trasformando questo evento in qualcosa di assolutamente unico, e sottolineando ancora una volta il ruolo protagonista svolto da Senigallia nel panorama culturale-artistico nazionale e internazionale».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento