menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Mostra ai carabinieri le chiavi rubate del bar, 41enne arrestato mentre tentava il furto

L’uomo aveva giustificato la sua presenza nel magazzino del locale sostenendo che era stato autorizzato a dormire lì dal proprietario. A incastrarlo è stata una furbata che gli si è ritorta contro

Stava lì in piena notte perché i titolari del bar lo avevano autorizzato a dormire all’interno del locale. Una scusa, quella del 41enne cagliaritano, che ha retto solo il tempo di una telefonata. Non gli è bastato mostrare alla pattuglia dei carabinieri di Senigallia le chiavi usate per aprire la porta, perché nel momento in cui i militari hanno contattato il titolare dell’esercizio commerciale il gioco del sardo si è rivolto contro egli stesso. Quelle chiavi risultavano sparite poche ore prima e l’uomo, già denunciato per diversi furti nei giorni precedenti, è stato arrestato per furto, tentato furto aggravato, oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale. 

Una telefonata accorcia la scusa

Era da poco trascorsa la mezzanotte quando la pattuglia è passata davanti alla saracinesca alzata del magazzino di un bar. Dentro c’era il 41enne che dopo aver tentato di nascondersi ha giustificato la sua presenza con una banale scusa. I titolari del bar lo avrebbero autorizzato a dormire dentro il locale: «Ho le chiavi» ha detto l’uomo mostrandole ai carabinieri. La telefonata di verifica al barista ha smascherato subito il 41enne. Quelle chiavi erano scomparse dal bar quello stesso pomeriggio, una dipendente aveva notato che nel ripostiglio non c’erano più. 

Il 41enne non ha fatto in tempo a rubare nulla e mentre veniva portato in caserma non ha risparmiato insulti e minacce al caposervizio di pattuglia. L’arresto è stato convalidato dal giudice questa mattina e il 41enne si trova ora nel carcere di Montacuto. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento