Senigallia, tragedia in spiaggia: si accascia e muore davanti alla nipotina

E' successo ieri, quando un uomo di 37 anni, Daniele Serenelli è deceduto dopo essersi accasciato mentre faceva il bagno con la nipotina. Il malore sembra sia stato causato da una congestione. Inutili le operazioni di soccorso

SENIGALLIA - Entra in acqua e dopo essersi sentito male, si accascia in acqua e muore. Tragedia ieri pomeriggio nei pressi dei Bagni 27, dove un 37enne di Jesi, Daniele Serenelli, è deceduto mentre faceva il bagno insieme alla nipotina, a circa 20 metri dalla riva.

La bambina lo ha visto accasciarsi e dopo un primo momento dove pensava stesse giocando, ha iniziato a preoccuparsi. Immediatamente i bagnanti che erano attorno hanno dato l'allarme. Uno di loro ha subito portato la bambina a riva mentre gli altri hanno tentato di soccorrere l'uomo. Sul posto è arrivato il personale del 118, l'eliambulanza e gli uomini dell'Ufficio Locale Marittimo.

A pochi metri da loro c'èra anche la fidanzata dell'uomo, che durante le operazioni di soccorso non lo ha lasciato mai un secondo. Purtroppo, nonostante l'intevento tempestivo dei sanitari, per l'uomo non c'è stato niente da fare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia fuori dalla galleria, pedone investito ed ucciso

  • Andava al circolo dagli amici, un furgone l'ha travolto: Gianni è morto così

  • L'auto sbanda e si ribalta, paura per madre e figlia: entrambe all'ospedale

  • Imprenditoria in lutto, un malore in bici gli è stato fatale: addio a Sandro Paradisi

  • Schianto in superstrada, camion invade la corsia di sorpasso e fa ribaltare un'auto

  • Gli amici lo aspettano per cena, ma lui non arriva: lo trovano morto in bagno

Torna su
AnconaToday è in caricamento