Investito dal convoglio, linea ferroviaria interrotta: ritardi e treni soppressi

Ha dato l'allarme il macchinista del treno Regionale Veloce delle 4.44 diretto a Piacenza

Due cancellazioni e ritardi fino a due ore per il traffico ferroviario a causa del ritrovamento di un cadavere sui binari tra Senigallia e Marzocca. Ad accorgersi è stato, attorno alle 4.45, il macchinista del Regionale Veloce diretto a Piacenza. La salma era già lì, evidentemente investita da un altro treno. Sul posto è intervenuto il medico legale, la Polizia Ferroviaria e il personale di Rfi per ripristinare la linea. 

Due ore dopo il traffico è stato ripristinato. Il Regionale Veloce delle 5.40, sempre per Piacenza, era stato inizialmente soppresso ma poi è stato fatto partire con un'ora di ritardo. Appena 15 minuti per il Regionale delle 6.50. Due convogli che dovevano partire da Piacenza per raggiungere Ancona attorno alle 10 e alle 11 sono stati cancellati. Ancora da accertare se si sia trattato di un tragico incidente o di un gesto volontario. Indaga la Polfer.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento