Si fingono operai edili e rubano mattoni e piastrelle da una casa, due ladri in arresto

I due si sono giustificati dicendo di essere operai edili e che stavano prelevando dei mattoni per riutilizzarli nel loro lavoro. Entrambi sono stati arrestati per furto aggravato

OSTRA - Scendono da un Fiat Ducato, si fingono operai edili ed iniziano a rubare piastrelle e mattoncini da una casa colonica. E' questo quanto successo ieri mattina (mercoledì), in via Collina, località Vaccarile.

I Carabinieri hanno trovato un Fiat Ducato di colore bianco e due uomini intenti ad ammassare e pulire numerosi mattoncini sul retro della costruzione. I due si sono giustificati dicendo di essere operai edili e che stavano prelevando alcuni mattoni per riutilizzarli nel loro lavoro. Entrambi sono stati accompagnati in caserma per l’identificazione e le ulteriori indagini. I militari hanno scoperto, anche attraverso la denuncia del proprietario di casa e le testimonianze di alcuni residenti nella zona, che il furto era iniziato il giorno precedente con la demolizione del tetto nella parte posteriore della casa, con l'obiettivo di rubare le pianelle (mattoni che reggono i coppi sul tetto) e mattoncini vecchi in buono stato. Come ha spiegato il proprietario di casa si tratta di materiale edile molto ricercato, in quanto utilizzato per la ristrutturazione delle case antiche e perché ciascun mattone costa circa 2 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dalle indagini è emerso che il Fiat Ducato bianco, era stato notato nelle pertinenze della casa colonica anche nei giorni scorsi insospettendo i residenti nella zona che questa mattina hanno chiamato i Carabinieri. Nei giorni scorsi, in tutto risultano essere stati rubati circa 100 mattoncini e 100 pianelle ricavati dal crollo della copertura. Questa mattina i due sono ritornati con lo stesso furgone per "prelevare" altro materiale edile, ma la loro azione è stata interrotta dall’arrivo dei Carabinieri, che li hanno arrestati con l'accusa di furto aggravato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Raffica di esplosioni, poi le fiamme altissime: maxi incendio nel porto di Ancona

  • Incendio al porto di Ancona, quella nube era tossica: ora c'è un'indagine della Procura

  • Incendio porto, in città non si respira: Comune chiude scuole e parchi

  • Coppia scatenata, sesso in pubblico: i passanti riprendono tutto col cellulare

  • «Non c'erano sostanze tossiche», ma la Mancinelli non si fida e corre ai ripari

  • Notte d'inferno al porto, la lunga lotta contro l'incendio che ha devastato l'ex Tubimar

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento