Al via la distribuzione di mascherine alle famiglie con persone diversamente abili

Si tratta di oltre 1300 pezzi che andranno a famiglie che hanno tra i loro componenti persone affette da forme di disabilità

La consegna delle mascherine

SENIGALLIA – Il Comune di Senigallia ha avviato questa mattina la distribuzione di mascherine prodotte e donate da due aziende del territorio, la Janco di Corinaldo e la EffePi di Senigallia. Si tratta di oltre 1300 pezzi che andranno a famiglie che hanno tra i loro componenti persone affette da forme di disabilità. Le operazioni di consegna, coordinate dal Centro operativo comunale, sono svolte dai volontari della Protezione civile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Abbiamo optato affinché le mascherine donateci – afferma il sindaco Maurizio Mangialardi – fossero indirizzate in via prioritaria verso i soggetti più fragili, e quindi verso quelle famiglie che hanno tra i loro componenti persone diversamente abili. Questo perché, soprattutto con l’avvio della cosiddetta fase due, sono loro che necessiteranno maggiormente di protezione, sia all’interno della propria abitazione, quando riprenderanno alcuni servizi di assistenza con educatori e fisioterapisti, sia all’esterno, durante una breve passeggiata o per andare al lavoro. Ancora una volta, a nome di tutta la cittadinanza, voglio rivolgere un grandissimo ringraziamento alla Janco di Corinaldo e alla EffePi di Senigallia che, dando dimostrazione di generosità e profondo senso di comunità, hanno voluto dare il loro concreto contributo nella lotta al Covid-19 e nel sostegno delle fasce più deboli della popolazione. Il mio personale ringraziamento, inoltre, va ai tanti volontari che, dando continuità all’infaticabile opera che li contraddistingue dall’inizio dell’emergenza, sono impegnati in queste ore nelle operazioni di distribuzione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Raffica di esplosioni, poi le fiamme altissime: maxi incendio nel porto di Ancona

  • Incendio al porto di Ancona, quella nube era tossica: ora c'è un'indagine della Procura

  • Incendio porto, in città non si respira: Comune chiude scuole e parchi

  • «Non c'erano sostanze tossiche», ma la Mancinelli non si fida e corre ai ripari

  • Notte d'inferno al porto, la lunga lotta contro l'incendio che ha devastato l'ex Tubimar

  • La sindaca riapre le scuole, ma il Savoia-Benincasa non ci sta: «Noi restiamo chiusi»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento