Al via il progetto “Aiutiamo ad aiutarci”, campagna per la raccolta di generi alimentari

L'iniziativa promossa a Senigallia coinvolge numerose attività impegnate ad offrire sostegno alla popolazione in un momento di grande emergenza

Foto di repertorio

Parte una nuova campagna per la raccolta di generi alimentari nei supermercati di Senigallia, promossa da Panathlon Club di Senigallia, associazione Rumore, Comitato della Protezione civile e vari ristoratori. Lo slogan, particolarmente evocativo, è “Aiutiamo ad aiutarci”, poiché le ricadute economiche dell’epidemia di Covid-19 interessano sempre più famiglie.

L’iniziativa, che intende rafforzare l’attività già svolta dalla Fondazione Caritas attraverso il numero verde 800.76.80.20, vede insieme ai promotori numerose realtà impegnate a offrire sostegno alla popolazione, dall’Amministrazione comunale alle associazioni Panathlon Junior Club e Rumore, oltre a Caritas e Croce Rossa Italiana e vari supermercati e attività economiche, tra cui figurano Di Farina in Farina, Antica Macelleria Canestrali, La Resta del Pelo, Matis, Quanto Basta e Pikta Studio. Chiamando il numero verde si potrà donare generi alimentari, chiedere un pacco o anche suggerire qualcuno che può averne bisogno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Ancora una testimonianza di grande generosità da parte delle nostre associazioni e delle nostre attività economiche – afferma il sindaco Maurizio Mangialardi – che con la costruzione di una rete di negozi e volontari mira a soddisfare il fabbisogno alimentare di famiglie che patiscono economicamente le difficoltà generate da questa tremenda crisi sanitaria. Il mio ringraziamento va a tutti coloro che si stanno impegnando concretamente in questo importante progetto: dai volontari della Protezione civile, chiamati a raccogliere e diffondere i generi alimentari, ai supermercati che hanno dato la disponibilità a creare delle apposite isole di raccolta al loro interno, fino ad arrivare a tutte le realtà cittadine coinvolte: Panatlhon Club, ass. Rumore, Fondazione Caritas,  Croce Rossa Italiana, Cngei, Società di Salvamento, Falchi della Rovere, Stracomunitari, Associazione Misa, Brigate Volontarie e la Cooperativa Undicesimaora. Un grazie, infine, anche ai consiglieri comunali Roberto Paradisi e Luigi Rebecchini, i quali si sono fatti promotori dell'iniziativa presso i punti vendita».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Denti ingialliti, come risolvere il problema rapidamente e senza igienista

  • Addio all'architetto D'Alessio, ex assessore: era presidente del Parco del Conero

  • Covid-19, nelle Marche impennata di ricoveri e pazienti in terapia intensiva

  • Droga in casa, bimbo ingerisce cocaina e va in ospedale: genitori e nonni in arresto

  • La mascherina è un optional, blitz dei carabinieri tra la movida: raffica di multe

  • Sconfitta dal Marina alla prima di campionato, l'Anconitana è già una delusione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento