Senigallia, vendeva la cocaina da dietro il bancone: arrestato un pizzaiolo

Dopo un primo fermo, è scattata la perquisizione dentro il locale, dove gli agenti hanno trovato altri 30 grammi di cocaina in parte pronta per essere ceduta e la strumentazione per il confezionamento

La droga sequestrata

Trovato con la cocaina, arrestato un pizzaziolo di Senigallia. Le manette sono scattate dopo le indagini della Polizia del Commissariato di Senigallia, che ha fermato il giovane: G.B. 40 anni di origini napoletane, ma da tempo domiciliato a Senigallia.

L’uomo era da tempo finito nel mirino della Polizia, per essere dedito ad attività di spaccio utilizzando tra l’altro la circostanza di lavorare in una pizzeria della città. Infatti i clienti si rivolgevano a lui proprio nella pizzeria dove lui lavorava. Secondo gli investigatori infatti, era proprio il bancone da cui preparava e vendeva la pizza il modo per arrivare in contatto con i numerosi clienti, per lo più di giovane età. Già nella serata di venerdì gli inquirenti lo avevano cominciato a notare mentre lui dimostrava un atteggiamento nervoso. Alla fine è scattato il blitz nella pizzeria, quando l’uomo è stato trovato con una piccola quantità di sostanza stupefacente, poi risultata essere del tipo cocaina.

Di seguito agli accertamenti, gli agenti hanno perquisito anche il locale in cui svolgeva l’attività di pizzaiolo. E lì sono stati trovati altri 30 grammi di cocaina in parte pronta per essere ceduta e la strumentazione per il confezionamento. A quel punto è stato notificato l’arresto al pizzaiolo e adesso l’uomo dovrà rispondere del reato di spaccio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento