Cronaca

Senigallia, centro massaggi a luci rosse: arrestati due uomini

Dietro la normale attività si nascondeva un vero e proprio sfruttamento della prostituzione da parte dei due titolari, i quali proponevano ai clienti "degli extra" in cambio di prestazioni sessuali con le massaggiatrici

SENIGALLIA - Dopo numerose segnalazioni giunte all'ufficio di Polizia, il personale investigativo ha effettuato una serie di approfondimenti circa la tipologia di prestazione svolta all'interno di due centri massaggi.

I controlli ed alcune testimonianze, hanno permesso agli Agenti di accertare che dietro uno schermo di attività legale destinato ai massaggi, si celava un'attività diretta a fornire prestazioni sessuali ai clienti. Durante le indagini, la Polizia ha scoperto all'interno dei centri, una costante presenza di donne, tutte di origini cinesi e di giovane età. Queste venivano impiegate all'interno dell'attività come massaggiatrici ma, in realtà, offrivano alla clientela maschile specifiche prestazioni di natura sessuale. 

Nelle indagini il personale di Polizia ha controllato il centro massaggi di via R. Sanzio, all'interno del quale è stata rintracciata una donna cinese mentre effettuava una prestazione sessuale con un cliente, all'interno di una sala adibita appositamente. All'interno dell'attività, gli Agenti hanno trovato due uomini, J.M di 40 anni e L.H. di 30, ritenuti essere i responsabili della gestione, anche economica, del centro.

I due, entrambi cinesi e domiciliati a Senigallia, sono stati tratti in arresto per il reato di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione ed ora sono a disposizione dell'autorità giudiziaria. La Polizia ha inoltre provveduto a sottoporre a sequestro penale ed apporre i sigilli, all'immobile di via R. Sanzio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senigallia, centro massaggi a luci rosse: arrestati due uomini

AnconaToday è in caricamento