Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Senigallia: cani da caccia segregati nei box, pensionato denunciato

Le indagini, di Municipale e Guardie Zoofile, hanno fatto emergere una situazione particolarmente grave, soprattutto per la detenzione di una femmina meticcia di 13 anni detenuta in uno spazio di poco più di due metri quadrati

Guardie Zoofile - immagine archivio

Nei giorni scorsi è stato eseguito dalla Polizia Municipale di Senigallia, assieme alle Guardie Zoofile del Nucleo Vigilanza Zoofila di Ancona, un decreto di perquisizione e sequestro a carico di un pensionato senigalliese per le accuse di detenzione incompatibile di due cani da caccia.

Il decreto, emesso dal PM della Procura di Ancona dott. Paolo Gubinelli, si è reso necessario dopo settimane di indagini, che hanno fatto emergere una situazione particolarmente grave, soprattutto per quanto riguarda la detenzione di una femmina meticcia di 13 anni detenuta in uno spazio di poco più di due metri quadrati, nel centro urbano di Senigallia. Il pensionato è stato tenuto sotto controllo dalle Guardie Zoofile per un lungo periodo di tempo, nel quale è stata documentata la costante permanenza dei due animali negli angusti box addossati alla residenza del proprietario.

L’uomo è stato quindi denunciato per detenzione incompatibile e ora rischia l’arresto fino ad un anno o una multa da mille a 10mila euro.  I due cani sono stati trasportati in un luogo idoneo indicato dalle Guardie Zoofile.

Le Guardie Zoofile “invitano quindi i cittadini a un più cosciente comportamento nella detenzione dei propri animali d’affezione, ed eventualmente, ove ci fossero dubbi, a contattare il Nucleo di Vigilanza Zoofila di Ancona per non incorrere in pesanti sanzioni e provocare inutili sofferenze agli animali”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senigallia: cani da caccia segregati nei box, pensionato denunciato

AnconaToday è in caricamento