menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Si fa pagare la tassa di soggiorno ma il Comune non ne sa nulla: albergatore nei guai

Secondo i finanzieri l'albergatore ha trattenuto illecitamente l'imposta di soggiorno pagata dai clienti per vari anni. E' scattato il sequestro della somma e la denuncia

Non aveva versato le imposte di soggiorno riscosse tra il 2013 e il 2017 e per l’albergatore senigalliese arriva il sequestro di ben 40mila euro. Le indagini della Guardia di Finanza di Senigallia, coordinate dal pm Sonia Piermartini, hanno riguardato una struttura  laberghiera non distante dalla spiaggia. Secondo quanto è stato ricostruito dagli investigatori, su segnalazione del Comune, l’amministratore riscuoteva l’imposta giornaliera di soggiorno dai suoi clienti senza però versarla nelle casse comunali come invece prevede la legge. 

L’albergatore è quindi stato denunciato con l’accusa di Peculato e rischia la reclusione da quattro a dieci anni. L’equivalente delle imposte non versate è stato sequestrato. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento