Termosifoni a singhiozzo, protestano i genitori: «A scuola si trema dal freddo»

Famiglie preoccupate per i loro bambini, la preside assicura: «Abbiamo segnalato il problema». Interviene il Comune con una ditta specializzata

La scuola primaria di Collemarino

A scuola fa troppo freddo, monta la protesta dei genitori a Collemarino. Colpa dei caloriferi che, al rientro dalle vacanze natalizie, non funzionano come dovrebbero o comunque non riscaldano a sufficienza gli ambienti della primaria Dante Alighieri.

Così alcune mamme hanno deciso di verificare di persona la situazione e hanno constatato che alcuni termosifoni erano gelidi. «Se non li riparano, non mandiamo più i nostri figli a scuola» è quanto si sono scritti i genitori sulle chat di classe. Qualcuno si è rivolto alla dirigente scolastica per segnalare il disservizio. «Siamo stati informati e abbiamo subito preso provvedimenti» ha replicato la preside Lorella Cionchetti.

Il problema è stato portato a conoscenza anche del Comune. «Una ditta ha già fatto un sopralluogo per verificare la situazione, verrà tutto risolto - garantisce l’assessore Stefano Foresi -. La preside dice che l’unico termosifone davvero rotto è quello del bagno». I tecnici hanno assicurato che aumenteranno la temperatura dell’impianto di riscaldamento e successivamente provvederanno alla riparazione del termosifone del bagno, in modo da consentire ai piccoli alunni di partecipare alle lezioni in condizioni migliori, senza dover necessariamente tremare di freddo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La scuola Alighieri a settembre era stata interessata da un altro "caso": la presenza di crepe su pareti e soffitti che aveva spinto alcuni genitori a segnalare il fatto ai carabinieri. Poi il Comune e i vigli del fuoco erano intervenuti, garantendo che non si trattava di problemi strutturali e dispondendo lavori di riparazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento