rotate-mobile
Cronaca

Scontro tra Tornado: intensificate le ricerche a terra dei due piloti dispersi

Le esplorazioni continuano soprattutto via terra, con squadre miste di soccorritori che stanno setacciando la zona con tecniche Tas (Topografia applicata al soccorso)

Sulle colline di Ascoli Piceno continuano senza sosta le ricerche dei due piloti dell'Aeronautica Militare ancora dispersi dopo lo scontro tra i due Tornado martedì, nel quale sono rimasti coinvolti il capitano pilota Alessandro Dotto, il capitano navigatore Giuseppe Palminteri, il capitano pilota Mariangela Valentini e il capitano navigatore Paolo Piero Franzese.

Mercoledì  sono stati trovati i corpi di due di loro e sono stati portati all'obitorio di Ascoli per essere identificati. Le ricerche, proseguite parzialmente anche di notte tramite delle cellule fotoelettriche che hanno illuminato a giorno la zona, si sono intensificate stamattina grazie al completo spegnimento degli incendi divampati su 46 ettari di boscaglia dopo lo schianto a terra dei jet.

Le esplorazioni continuano quindi soprattutto via terra, con squadre miste di soccorritori (vigili del fuoco, carabinieri, polizia, finanza, forestale, soccorso alpino) che stanno setacciando la zona con tecniche Tas (Topografia applicata al soccorso). Alle operazioni partecipano anche l'Esercito e l'Aeronatica Militare, che con un elicottero perlustrano dall'alto la zona anche per localizzare i rottami dei Tornado.

Determinata la loro posizione con il Gps, questi vengono fotografati ed classificati: saranno portati via in un secondo momento in un luogo che indicherà il magistrato. Fra le macerie sarebbe stata trovata anche una delle scatole nere.

Secondo quanto trapelato sui media alla Procura di Ascoli l’ipotesi prevalente per lo scontro tra due Tornado sarebbe quella dell'errore umano.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontro tra Tornado: intensificate le ricerche a terra dei due piloti dispersi

AnconaToday è in caricamento