Cronaca

Manifestazioni e scontri al Viale, oggi il processo per il giovane arrestato

Il giovane, esponente del centro sociale senigalliese "Mezza Canaja", era in testa al corteo quando è avvenuto lo scontro con il cordone di sicurezza delle forze dell'ordine all'altezza dello Stadio Dorico

E’ atteso per la giornata di oggi il processo per direttissima di Alessandro Genovali, il 28enne senigalliese arrestato sabato scorso ad Ancona, nel corso della contro-manifestazione organizzata dalle sinistre (19 le associazioni presenti) per protestare contro il corteo di Forza Nuova “Basta immigrazione”. Il giovane, esponente del noto centro sociale senigalliese “Mezza Canaja”, era in testa al corteo – durante la manifestazione, megafono in mano, aveva illustrato le ragioni della protesta a nome del corteo – quando è avvenuto lo scontro con il cordone di sicurezza delle forze di polizia, lungo il Viale della Vittoria, all’altezza dello Stadio Dorico, dispiegato per impedire il contatto tra i due gruppi opposti.
Genovali è stato portato in Questura e accusato di violenza e resistenza: i manifestanti hanno presidiato il viale fino a sera, quando l’avvocato ha potuto parlare con lui e assicurare il corteo sul suo buono stato di salute. Per il giovane sono poi scattati i domiciliari, in attesa di comparire davanti al giudice.

MANIFESTAZIONI, LE REAZIONI POLITICHE. All’indomani delle manifestazioni, l’Anpi (i cui aderenti si erano fermati, come da accordo con la polizia, a Piazza Diaz, e dunque prima dello scontro) hanno condannato i disordini ma hanno ribadito che FN “non doveva manifestare”. Anche il PD Anconetano ha condannato il corteo anti-immigrazione, così come gli scontri seguiti. I consiglieri comunali di SEL presenti hanno invece espresso solidarietà e vicinanza al giovane arrestato, auspicando che "venga al più presto rimesso in libertà e che possa tornare velocemente al suo impegno quotidiano nel sociale e alle sue attivita' per la  difesa dei diritti degli emarginati e dei più deboli". Forza Nuova, dal canto suo, ha scritto in un comunicato che “l'unica ferita per Ancona è stata quella inflitta dalle multietniche «forze democratiche»”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manifestazioni e scontri al Viale, oggi il processo per il giovane arrestato

AnconaToday è in caricamento