Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Falconara Marittima

Sicurezza, proseguono fino alla fine di maggio i lavori alle scogliere

Sarà portato così a termine entro la fine dell’anno un intervento atteso da oltre trent’anni che consentirà la rifioritura delle scogliere a protezione della spiaggia

FALCONARA - “Venerdì scorso la Capitaneria di Porto ha dato esito positivo alla richiesta di una deroga per tutto il mese di maggio per la rifioritura delle nuove scogliere – annuncia l’assessore ai lavori pubblici Matteo Astolfi -. I lavori a mare potranno essere eseguiti fino al 31 maggio per poi essere ripresi a settembre”

Sarà portato così a termine entro la fine dell’anno un intervento atteso da oltre trent’anni che consentirà la rifioritura delle scogliere a protezione della spiaggia. Un progetto da 860 mila euro, di cui 330.000 finanziati da Multiservizi, e i restanti 530.000 dalla Regione Marche. Insomma un’opera a costo zero per l’Amministrazione comunale che consentirà di fronteggiare le mareggiate invernali e difendere la spiaggia dall’erosione. Si parte dal sud, al confine con Ancona e si proseguirà fino alla spiaggiola di Villanova (via Monti e Tognetti). Ciò dovrebbe consentire nelle prossime stagioni un allargamento della battigia. L’intervento sarà anche propedeutico alla salvaguardia dei numerosi stabilimenti balneari dove gli operatori hanno fatto importanti investimenti e questi lavori sono indirizzati proprio a difendere la costa nelle stagioni invernali. L’iter burocratico è stato lunghissimo: quattro anni per un cantiere di sette mesi. Già prevista la sospensione dei lavori per evitare intralci alla stagione balneare, ma la Impresa Nicola Daloisio conta di portare a termine buona parte dell’intervento già per la primavera per dare il meno fastidio possibile alla stagione balneare.

Il materiale, 23500 tonnellate di pietra provenienti dalle cave di Acquasanta Terme e di Apricena in Puglia, che consentiranno di riportare tutte sullo stesso livello le scogliere del litorale sud di Falconara, con il recupero laddove possibile degli scogli usciti dalle linee. Sarà eseguito un lavoro a misura, da sud verso nord, senza modificare la struttura e l'altezza sull'acqua delle scogliere per riproporre la situazione attuale. Non si interverrà sull'orientamento ma le scogliere torneranno ad essere regolari e adeguate per la funzione che devono svolgere: proteggere la spiaggia e le sue opere. Motivo per cui anche Multiservizi ha investito nel progetto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza, proseguono fino alla fine di maggio i lavori alle scogliere

AnconaToday è in caricamento