Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca

Sciopero, ancora un venerdì nero: stop ai trasporti il 25 novembre

Stop a treni e mezzi pubblici in tutta Italia per lo sciopero indetto dai sindacati dalla mezzanotte di giovedì 24 fino alle 21 di venerdì 25 novembre. Ma l'agitazione coinvolgerà anche la scuola

Ancora sciopero il 25 novembre. La serrata riguarderà principalmente tuto il trasporto ferroviario nazionale (Trenitalia, Trenord e Ntv) e i mezzi pubblici di alcune città, ma coinvolgerà sia il settore pubblico sia il privato anche nella scuola e nei servizi.

Lo sciopero dei trasporti è stato indetto dai sindacati CUB Trasporti, SGB Sindacato Generale di Base, USB Lavoro Privato Trasporti e il CAT Coordinamento Autorganizzato Trasporti. I lavoratori incroceranno le mezzanotte di giovedì 24 fino alle 21 di venerdì 25 novembre, con conseguenti ritardi, variazioni o cancellazioni di treni regionali, suburbani e a lunga percorrenza. Previste due fasce di garanzia: tra le 6 e le 9 di mattina e tra le 18 e le 21 di venerdì sera.  Potrebbero verificarsi disagi nello scalo aereo "Sanzio" di Falconara, a seguito degli stop aziendali indetti da alcune società di handling.

Trenitalia ha pubblicato sul proprio sito una lista dei treni garantiti in caso di sciopero: Intercity, Frecciarossa, Frecciargento e Frecciabianca viaggeranno regolarmente con i relativi orari di partenza e di arrivo. «I treni in elenco - assicura Trenitalia - possono subire variazioni di numerazione o orario che non comportano modifiche alla relazione garantita». 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero, ancora un venerdì nero: stop ai trasporti il 25 novembre

AnconaToday è in caricamento