Cronaca

Niente rinnovo dei contratti, sabato 7 novembre sciopero dei supermercati

Anche ad Ancona come in tutto il nostro Paese, i lavoratori dei supermercati incroceranno le braccia dopo le richieste di Federdistribuzione giudicate inaccettabili e contro il mancato rinnovo dei contratti. Intanto sui social network è stata lanciata una campagna di protesta con l'hashtag #fuoritutti

Sciopero dei supermercati

ANCONA - Spesa a rischio domani, sabato 7 novembre 2015, per lo sciopero indetto dai lavoratori dei supermercati e delle grandi catene commerciali.

Domani scatterà la giornata di sciopero indetta dai sindacati Cgil, Fisascat Cisl e UilTucs Uil dei lavoratori del settore, per protestare contro il mancato rinnovo dei contratti. 
Il contratto, hanno comunicato i sindacati, è scaduto nel 2013 e le richieste di Federdistribuzione sono state giudicate inaccettabili: 32 ore di permessi retribuiti, il ritorno a 40 ore di lavoro con maggior flessibilità, rinvio della decorrenza del contratto dal 2016 al 2018, annullamento degli scatti di anzianità e altro ancora.

Sui social network è stata lanciata una campagna di protesta con l'hashtag #fuoritutti. La battaglia si preannuncia lunga: dopo lo stop di domani, in assenza di segnali positivi, è già in programma un'altra giornata di sciopero unitario per il 19 dicembre. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente rinnovo dei contratti, sabato 7 novembre sciopero dei supermercati

AnconaToday è in caricamento