Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Rischio esuberi ed esternalizzazioni, sciopero dei lavoratori della Telecom

Sciopero dei lavoratori Telecom di tutta la regione nella sede anconetana. L'azienda ha annunciato un incontro al Mise per parlare di assunzioni e di esuberi strutturali. Preoccupa anche l'esternalizzazione dei call center

I lavoratori in sciopero

Lavoratori Telecom in sciopero. Questa mattina braccia incrociate in tutta Italia per lo sciopero nazionale proclamato da Cgil insieme al sindacato autonomo Snater. Nelle Marche il presidio si è tenuto nella sede di via Miglioli ad Ancona dove sono confluiti i lavoratori Telecom provenienti da tutta la regione. A preoccupare è l'ipotesi di esternalizzazione dei call center e quindi di circa 300 persone, un terzo di tutto il personale che conta mille unità. Preoccupa anche l'incontro al Mise voluto dall'azienda  per parlare di assunzioni ed esuberi strutturali.

«Telecom vuole spezzattare, dividere l'azienda. Vuole passare incomprensibilmente da un piano di 4mila assunzioni ad un piano di esuberi. Noi non abbiamo esuberi strutturali- afferma Guido Pucci, SLC-CGIL-. In sostanza l'azienda non avendo ottenuto finanziamenti da alcuni ammortizzatori sociali, sta usando noi per poter arrivare al Ministero e poter dichiarare degli esuberi fittizi che in realtà non ci sono». «Temiamo che l'azienda dopo che non ha ottenuto l'ammortizzatore sociale della solidarietà espansiva attraverso i decreti attuativi del governo, per ritorsione voglia prendersela con i lavoratori in particolare del Caring, minacciando la societarizzazione, ovvero il preambolo dell'esternalizzazione- commenta Fabrizio Dubbini, Snater Telecom-. Noi chiederemo degli incontri come già abbiamo fatto presso il Ministero, per approfondire questa situazione in quanto riteniamo che ci siano delle soluzioni diverse».

I lavoratori vogliono quindi che l'azienda rimanga unica, integrata e indivisibile; vogliono contrastare la società del Caring e vogliono valorizzare le competenze e le capacità dei tecnici per investire nelle reti di nuova generazione. Dicono no al controllo a distanza e alle pressioni sui lavoratori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rischio esuberi ed esternalizzazioni, sciopero dei lavoratori della Telecom

AnconaToday è in caricamento