Vertenza deposito Xpo logistics-Conad, mercoledì sciopero dei lavoratori di Osimo

I circa 100 lavoratori di Osimo manifesteranno in piazza del Plebiscito ad Ancona dalle 10 chiedendo che, nell'ambito dell'operazione di cessione del gruppo Auchan/Sma a Conad

La manifestazione davanti la Regione Marche

OSIMO - Vertenza deposito Xpo logistics-Conad, le organizzazioni sindacali dopo l'assemblea dei lavoratori di ieri ha proclamato una giornata di sciopero per tutta la giornata di domani. «L'assemblea dei lavoratori del deposito di Osimo, considerato il perdurare della interruzione di ogni confronto con la societa' titolare dei rapporti di lavoro e con Margherita che ha deciso l'esclusione del deposito dalla logistica Conad e la chiusura del sito marchigiano dal 30 giugno -premettono in una nota i segretari provinciali di Filcams-Cgil, Fisacat-Cisl e Uiltuc Uil rispettivamente Carlo Cotichelli, Selena Soleggiati e Fabrizio Bonta'- ritiene indispensabile proseguire la mobilitazione proclamando una ulteriore giornata di sciopero per domani mercoledi' 17 giugno intero turno di lavoro». I circa 100 lavoratori di Osimo manifesteranno in piazza del Plebiscito ad Ancona dalle 10 chiedendo che, nell'ambito dell'operazione di cessione del gruppo Auchan/Sma a Conad, per i lavoratori del deposito osimano, gestito da Xpo Logistics, venga previsto il ricorso alla cassa integrazione per cessazione di attivita' per almeno un anno, l'incentivazione all'esodo e la ricollocazione nella rete di vendita Conad e nei depositi delle cooperative di Cia e Conad Adriatico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Confidiamo sul sostegno fattivo di tutte le istituzioni che a partire dalla Regione Marche possono e debbono spingere le aziende protagoniste a ricercare soluzioni che vanno oltre l'attivazione di politiche attive- continuano i sindacalisti-. La decisione di utilizzare gli ammortizzatori sociali solo per il tempo necessario a superare il divieto ai licenziamenti imposto dalle misure di legge recentemente varate, implica nei fatti l'esclusione del sito produttivo anche dal piano di ricollocazioni annunciato da Conad per limitare gli impatti occupazionali della operazione di acquisizione del gruppo francese".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Denti ingialliti, come risolvere il problema rapidamente e senza igienista

  • Abusi sessuali su un'alunna, maestro allontanato dalla scuola: la verità nei suoi diari

  • Schianto con il camper, Luca non ce l'ha fatta: è morto dopo 5 giorni di agonia

  • Dagli show al semaforo, al grattino da 300mila euro: la sliding door di Tiziano

  • Covid-19, nelle Marche impennata di ricoveri e pazienti in terapia intensiva

  • Meteo, l'autunno irrompe sulle Marche: in arrivo temporali e crollano le temperature

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento