menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Compass: i sindacati annunciano lo sciopero contro i licenziamenti collettivi

Sciopero il 30 novembre alla Compass group Italia Spa, che occupa nella provincia di Ancona circa 30 lavoratori, contro la procedura di licenziamento collettivo decisa dall'azienda

Sciopero il 30 novembre alla Compass group Italia Spa, azienda che si occupa di ristorazione collettiva ma è presente in vari settori produttivi tra cui pulizie industriali, multiservizi, turismo, agroalimentare e trasporti. Si tratta di una multinazionale con 350mila lavoratori di cui 8mila in Italia. Nelle Marche, sono circa 100 lavoratori, di cui 30 nella provincia di Ancona.
Lo sciopero è stato proclamato dai sindacati, Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs e Uil trasporti a causa della procedura di licenziamento collettivo che riguarda 824 lavoratori.

Scrivono i sindacati: “L’azienda, a suo dire, ha deciso di procedere con i licenziamenti per una sua riorganizzazione interna. Nonostante i sindacati abbiano richiesto il ritiro della procedura a seguito di vizi formali presenti nella procedura tali, comunque, da non consentire un confronto tra le parti, il gruppo ha deciso di non rinunciare ai licenziamenti e quindi di attuare il proprio piano organizzativo.
L’atteggiamento dell’azienda ha determinato l’impossibilità di avviare un confronto costruttivo e necessario in grado di consentire una soluzione condivisa e alternativa ai licenziamenti.

Tra l’altro, la Compass group fa parte di ad Angem (associazione nazionale per la ristorazione collettiva), che è una delle associazione nazionali del settore che ha disdetto dal 1° gennaio del 2013 il contratto nazionale con ricadute pesanti per i loro dipendenti.”
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Gf Vip, Andrea Zenga eliminato dalla casa: «Mi hanno massacrato»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento