Cronaca Jesi

Appalto pulizie Comune, sciopero rinviato. Cgil e azienda: «Fatti dei passi avanti»

Gli 11 lavoratori (ora rimasti in 10) della ditta incaricata di pulire i locali del Comune di Jesi avevano deciso di scendere in piazza dopo la riduzione degli orari da parte della Cm Service

Lo sciopero, previsto per il 12-13-14 luglio, è stato posticipato al 20,21 e 22 settembre. E' questa la decisione della Filcams Cgil, dopo l’accordo del 6 luglio scorso in base al quale l’azienda dovrà restituire ai lavoratori una parte delle ore da lavorare: 24 su 45.

Gli 11 lavoratori (ora rimasti in 10) della ditta incaricata di pulire i locali del Comune di Jesi avevano deciso di scendere in piazza dopo la riduzione degli orari da parte della Cm Service. Una riduzione effettuata  nonostante i locali da pulire fossero aumentati. «Pur non essendo soddisfatti dell’intesa firmata – fa sapere Rita Giacconi, segretaria provinciale Filcams Cgil -, anche perché un’altra delle lavoratrici ha scelto di dimettersi, prediamo atto della volontà di Comune e azienda di risolvere la vertenza. Per questo, diamo all’azienda il tempo di valutare gli elaborati grafici degli immobili consegnati dal Comune in questi giorni e riconoscere, proporzionalmente, l’incremento delle ore contrattuali ai dipendenti». In altre parole, il sindacato darà alla ditta il tempo e il modo d’ integrare ulteriormente le ore da lavorare.

Su questa partita, sindacato e lavoratori hanno già effettuato due giorni di sciopero: il 16 e il 17 maggio scorsi. Occorre ricordare che la gara di appalto delle pulizie dei locali del Comune di Jesi era per 165 ore settimanali mentre, oggi, ne vengono effettuate  circa 120.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appalto pulizie Comune, sciopero rinviato. Cgil e azienda: «Fatti dei passi avanti»

AnconaToday è in caricamento