Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Fincantieri, Cisl Marche chiede test sierologici diffusi

Sono le rivendicazioni sindacali avanzate dal segretario generale della Fim-Cisl Marche, Leonardo Bartolucci, per conto dei lavoratori di Fincantieri di Ancona che oggi stanno scioperando

«Chiediamo di aggiornare il Protocollo prevedendo test sierologici diffusi ed in particolare dove si verificano positività al fine di contenere e isolare eventuali altri casi e dare cosi' tranquillità ai lavoratori». Sono le rivendicazioni sindacali avanzate dal segretario generale della Fim-Cisl Marche, Leonardo Bartolucci, per conto dei lavoratori di Fincantieri di Ancona che oggi stanno scioperando. Un'iniziativa condivisa con Fiom-Cgil, Uilm e le Rsu.

«Con questo sciopero vogliamo sollecitare l'attenzione di Fincantieri e delle istituzioni preposte per non disperdere quanto di positivo fatto fino ad oggi dalle Rsu nell'applicare il Protocollo sulla sicurezza Covid e per evitare che sia messa in discussione la continuita' produttiva- conclude in una nota Bartolucci-. Chiediamo inoltre interventi per migliorare il trasporto dei dipendenti e controlli per evitare assembramenti anche nelle vicinanze del cantiere specie nelle pause dei pasti».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fincantieri, Cisl Marche chiede test sierologici diffusi

AnconaToday è in caricamento