menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Accessi in centro senza autorizzazioni, 900 sanzioni in 4 mesi

Le 900 violazioni, accertate dai varchi elettronici, confermano che vi è un diffuso vizio di voler accedere in centro pur non avendone diritto

Sono circa 900 le sanzioni elevate nei primi 4 mesi dell’anno dalla Polizia locale per accessi non autorizzati nelle zone a traffico limitato del centro storico. È questo il risultato più evidente dei nuovi dati sulla sicurezza stradale ed il rispetto del codice della strada diffusi dal Comando del Comune di Jesi nell’ambito dell’attività di prevenzione e controllo avviata con l’inizio dell’anno corrente. Le 900 violazioni, accertate dai varchi elettronici, confermano che vi è un diffuso vizio di voler accedere in centro pur non avendone diritto, sottraendo al tempo stesso gli spazi per la sosta a chi ne ha effettivamente titolo per parcheggiarvi. Proprio i residenti avevano più volte  chiesto alla Polizia locale di effettuare controlli in questo senso. A tal fine si invita i cittadini al rigoroso rispetto delle Zone a traffico limitato, ricordando che i varchi in Corso Matteotti, Porta Bersaglieri e Via Valle restano attivi 24 ore su 24.

Continuano, al tempo stesso, le attività dei vigili su strada, sempre con l’obiettivo di favorire il rispetto delle regole e della sicurezza. In questo senso importante segnalare che anche ad aprile è sceso il numero di incidenti stradali rilevati dalla Polizia locale (da 22 del 2017 ai 20). Risultato questo che, sommato ai dati dei primi tre mesi del 2018, evidenzia una riduzione complessiva di quasi il 30% di sinistri (79 a fronte dei 110 dell’analogo periodo del 2017). Sempre attivo il Targasystem che ad aprile ha intercettato 4 veicoli sprovvisti di assicurazione e altri 38 con la revisione scaduta. Ulteriori 5 veicoli sono stati sequestrati perché in sosta su suolo pubblico e sprovvisti di assicurazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento