Picchia a sangue la moglie con un attizzatoio, poi tenta la fuga: arrestato un 59enne

L'uomo è stato arrestato con l'accusa di lesioni gravi, maltrattamenti in famiglia e porto abusivo di un coltello a serramanico

Picchia la moglie con un attizzatoio e poi scappa di casa. E' questo quanto successo nella notte tra giovedì e venerdì, in un appartamento a San Paolo di Jesi. L'uomo, sposato con la donna da circa 25 anni, aveva sempre avuto atteggiamenti violenti nei confronti della moglie. Ieri sera l'ultimo episodio con la donna che ha chiesto aiuto ai Carabinieri.

Erano circa le 21 quando i militari sono intervenuti a casa della vittima. La donna si trovava a terra, con ferite in tutto il corpo. Il marito intanto era scappato da casa e si era rifugiato in una zona boschiva nei pressi di Monteroberto. Con l'impiego di decine di uomini, i Carabinieri sono riusciti a rintracciarlo alcune ore dopo. L'uomo è stato poi condotto in caserma ed arrestato con l'accusa di lesioni gravi, maltrattamenti in famiglia e porto abusivo di un coltello a serramanico. La moglie è stata trasportata in ospedale con una prognosi di 25 giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto, il centauro lotta tra la vita e la morte: si indaga sulle cause

  • Schianto sulla Cameranense, Giuliano è morto: ha donato gli organi

  • Il supermercato Tuodì chiude dopo 18 mesi dall'apertura: «Troppa concorrenza»

  • La colonia di gatti sta per essere distrutta, l'appello disperato: «In 80 rischiano di morire»

  • Schianto pauroso sulla Cameranense, tre i mezzi coinvolti: motociclista gravissimo

  • Cade fuliggine dal cielo, residenti preoccupati: arriva l'Arpam per i controlli

Torna su
AnconaToday è in caricamento