Cronaca

Aveva un tumore inoperabile, salvata da un innovativo intervento chirurgico

Ad una donna marchigiana di 56 anni erano stati dati solo 40 giorni di vita: salvata da un innovativo intervento chirurgico eseguito ad Ancona dall'equipe del prof. Marco Vivarelli

Il professore Marco Vivarelli

Le avevano dato solo 40 giorni di vita, ma la donna marchigiana di 56 anni cui era stato diagnosticato un tumore delle vie biliari (di Katskin) in stato inoperabile con le tradizionali tecniche di intervento al fegato, è stata invece salvata lo scorso gennaio da un innovativo intervento chirurgico eseguito ad Ancona.

L’intervento, chiamato ”Alpps” (partizione del fegato associata con la legatura venosa per la resezione scaglionata), è stato eseguito per prima volta in Italia nella Clinica di Chirurgia dei Trapianti dell'Azienda Ospedaliera “Ospedali riuniti” dall'equipe del prof. Marco Vivarelli.

Fonte: ANSA

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aveva un tumore inoperabile, salvata da un innovativo intervento chirurgico

AnconaToday è in caricamento