Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca

Salima investita e uccisa dal treno: voleva raccogliere un oggetto caduto sui binari

La giovane ha trovato la morte a 20 anni, a qualche centinaio di metri dalla stazione di Civitanova. Originaria del Trentino, si era trasferita nelle Marche per lavoro

CIVITANOVA - Nessuna autopsia, la salma è stata restituita ai familiari per i funerali. Non ci sono più dubbi, non ce ne sono mai stati in realtà: è stato un incidente, una drammatica disattenzione a causare la morte di Salima El Montassir, una ragazza di appena vent'anni, residente in Trentino, a Cles. La giovanissima aveva perso qualcosa attraversando i binari ferroviari, è dunque tornata indietro per raccoglierla ma proprio in quell'istante sopraggiungeva un treno merci che l'ha investita e uccisa.

Il dramma si è consumato alle 5 di mattina, quando il sole stava per sorgere, nei pressi della stazione ferroviaria di Civitanova Marche. Salima si era trasferita nelle Marche per lavoro. In base alla ricostruzione della polizia, Salima El Montassir aveva appena attraversato i binari, scavalcando una recinzione, in compagnia di un coetaneo. Si sarebbe resa conto di aver smarrito qualcosa, forse lo smartphone, e ha fatto qualche passo indietro per individuarlo e recuperarlo.

Il treno merci Bari-Milano delle 5.15 l'ha centrata in pieno. Il giovane coetaneo che era con lei nulla ha potuto fare. Gli inquirenti l'hanno ascoltato a lungo per ricostruire la dinamica: escluso categoricamente un gesto volontario della giovane donna. Salima ha trovato la morte a poche centinaia di metri dalla stazione di Civitanova. Non ci sono indagati: una tragedia. L'utlimo saluto a Salima sarà nella sua Val di Non, dove è profondo lo sconcerto per la sua scomparsa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salima investita e uccisa dal treno: voleva raccogliere un oggetto caduto sui binari
AnconaToday è in caricamento