rotate-mobile
Cronaca Passetto / Via Panoramica

Rubati coperte e zaini ai richiedenti asilo che dormivano all'aperto

La nota dell'Ambasciata dei diritti: «I ragazzi stanno chiedendo la visione delle telecamere»

Ieri un gruppo di richiedenti asilo ha denunciato all'Ambasciata dei diritti che dal posto in cui sono costretti a dormire (all'aperto al Passetto) sono stati rubati sia le coperte per ripararsi dal freddo che gli zaini che contenevano documenti e beni personali.

«Una privazione gravissima che va a sommarsi alla situazione già precaria di chi è costretto a vivere per strada a causa di una amministrazione inadempiente che da mesi ritarda l'accoglienza- scrive l'Ambasciata dei diritti in una nota- abbiamo già denunciato più volte che i richiedenti asilo hanno diritto per legge ad entrare immediatamente in una struttura di accoglienza e invece sono lasciati per strada per mesi da Questura e Prefettura. Ancor più grave sarebbe se, come ci è stato riferito da alcuni residenti della zona Passetto, a compiere questo gesto sia stata la polizia municipale. I ragazzi disperati per il furto si stanno recando in questi minuti alla stazione dei carabinieri per chiedere di visionare le telecamere vicine al luogo dove passano la notte. Ci auguriamo che, differentemente dalle voci che stanno girando, la polizia municipale e conseguentemente il Comune siano estranei a questa vicenda perché sarebbe un atto gravissimo e di una crudeltà inammissibile nei confronti di chi già è costretto a vivere per strada sopportando la pioggia e il freddo».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubati coperte e zaini ai richiedenti asilo che dormivano all'aperto

AnconaToday è in caricamento