Cronaca

Camerano: rubavano al centro commerciale Carrefour, due arresti

Avevano cercato di sottrarre un giubbotto da 150 euro e un profumo da 250 euro, ma sono stati scoperti e catturati dai carabinieri del comando di Osimo nel corso dell'operazione "Tolleranza zero"

Pensavano di essersela cavata i due ladri che nella giornata di ieri avevano rubato al centro commerciale Carrefour: un ingresso nel camerino o in un punto cieco alle telecamere di sicurezza, lo strappo veloce del dispositivo antitaccheggio, quindi la fuga veloce e discreta attraverso l’uscita senza acquisti. Ma, per loro sfortuna, ogni prodotto è dotato di più di un’etichetta antifurto (spesso perfettamente occultata), e qualche volta può capitare di finire dritti dritti nella rete dei Carabinieri, che proprio in quel giorno stavano eseguendo un’operazione di repressione dei furti nei supermercati e centri commerciali (“Tolleranza zero”) in cui una rete di agenti, in borghese e in divisa, aveva predisposto un’infallibile trappola proprio per casi come il loro.

Questo è quanto accaduto ieri a due ladri: H. H. B. M., un tunisino 46enne residente a Osimo, nullafacente e pregiudicato; e A. E., cittadina rumena 45enne, badante pregiudicata.

L’uomo aveva cercato di infilarsi sotto il cappotto un giubbotto da 150 euro mentre la donna – in un altro momento della giornata – aveva provato a rubare un profumo da 250 euro. Passati sotto il detector i due ladri sono stati scoperti grazie suono dell’allarme e anche se avevano cercato di fuggire – il tunisino è anche riuscito a buttare a terra la guardia del supermarket – sono stati prontamente acciuffati dai carabinieri che aspettavano all’esterno del centro commerciale, avvertiti da alcuni colleghi in borghese che avevano seguito tutta la scena. I due sono stati quindi arrestati.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camerano: rubavano al centro commerciale Carrefour, due arresti

AnconaToday è in caricamento