Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

«Ai nostri figli dobbiamo insegnare cultura», Vecchioni incontra i fan anconetani

«Ho insegnato 3 cose ai miei figli: imparare a sognare, a godere della bellezza, terza e ultima essere sempre intellettualmente onesti perché alla fine paga» ha detto il cantautore

Ha incontrato i suoi fan ad Ancona ieri pomeriggio il cantautore Roberto Vecchioni che, prima dello scorso Natale, aveva deciso di riscoprire tutte le canzoni dedicate ai suoi figli, dalle più famose a quelle mai pubblicate, per metterle insieme in un’unica opera perché, come ha detto lui in un’intervista per Repubblica a novembre, «comunicare con i figli è l’unica battaglia che va combattuta». E così ieri, alle 18 alla galleria del centro commerciale Auchan Conero, ha incontrato tantissimi fan presentando loro il suo ultimo album intitolato "Canzoni per i figli", in un cofanetto che include anche il libro di racconti "La vita che si ama" (Einaudi), impreziosite dall'inedito “Che c'eri sempre”. 

«Ho insegnato 3 cose ai miei figli - ha detto il cantante dal palchetto - Il sogno perché ho insegnato loro che ogni sogno è possibile per cui con loro, che hanno anche 40 anni ,continuo a parlare di sogni. Poi la bellezza. Se c’è una cosa che non è democratica, è la bellezza, che non è mai della maggioranza, significa che le forme vanno assorbite, mangiate, godute, e per far si che si possa godere della bellezza bisogna dare un’educazione emotiva ai nostri figli, affinché le emozioni si spandano. Così quando un ragazzo avrò tempo di guardare il bello, scoprirà un’arma invincibile contro la noia. Terza e ultima cosa che ho insegnato loro è essere sempre intellettualmente onesti che, alla fine, paga sempre». Poi ha rimarcato come ai nostri Roberto Vecchioni ad Ancona3-2figli si debba dare cultura che, oggi, è l'unica cosa che seve, specificando come la cultura non sia sapere cose come aneddoti ma «la capacità di imparare ad apprendere per affrontare la vita».

Così Vecchioni, tra gli applausi del pubblico ha fatto un po’ il punto quasi della sua vita in relazione a quella dei suoi figli che, alla fine, altro non è che il tema della sua opera, da ascoltare e leggere. Alla fine l’artista ha accolto tutti i fan autografando le copie di quell’opera ma anche dicd vecchi che hanno fatto la storia della musica italiana. 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Ai nostri figli dobbiamo insegnare cultura», Vecchioni incontra i fan anconetani

AnconaToday è in caricamento