Montacuto: detenuti in rivolta, fuoco nelle celle

La protesta sarebbe scoppiata ieri e proseguita oggi. I detenuti in rivolta per il sovraffollamento e il freddo patito per problemi al riscaldamento: barricati in cella con lamette e lenzuola in fiamme

La situazione al carcere di Montacuto pare essere esplosa: una rivolta sarebbe infatti in atto all'interno del penitenziario. Stando a quanto emerge, la rivolta coinvolgerebbe una ventina di detenuti: i carcerati  hanno dato fuoco ad alcuni lenzuoli e sbattono le gavette contro le celle, alcuni sono venuti anche alle mani tra loro. Secondo Sky News sono sei i prigionieri ad aver appiccato il fuoco all'interno delle celle.

I poliziotti antisommossa - riporta l'Agi - sarebbero entrati nella casa circondariale per cercare di riportare l'ordine. Tra i motivi della protesta vi sarebbe il numero eccessivo di detenuti che superano quello che il carcere può contenere e un difetto all'impianto di riscaldamento. I detenuti si sono barricati nelle celle con delle lamette.

Secondo il Sole 24 ore la protesta sarebbe iniziata nella tarda serata di ieri - ma la notizia è trapelata solo oggi - quando i carcerati avevano dato fuoco a delle lenzuola ed è proseguita stamani. A renderlo noto il segretario del Sappe Aldo Di Giacomo, che da tempo denuncia la situazione di emergenza del carcere anconetano, afflitto in primo luogo da seri problemi di sovraffollamento.
"Da sempre - ha infatti dichiarato Di Giacomo - denuncio la situazione del carcere di Ancona, che ormai è di interesse nazionale, ma nulla giustifica atteggiamenti del genere. Spero che i detenuti responsabili di quella che è stata un vera e propria rivolta vengano puntiti in modo esemplare". La situazione è stata riportata alla normalità, e non si contano feriti né fra il personale pentitenziario né fra i detenuti.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

Torna su
AnconaToday è in caricamento